Cavani: «Napoli, fai come il Psg». Luis Enrique: «La colpa è solo mia»

Champions League
Cavani: «Napoli, fai come il Psg». Luis Enrique: «La colpa è solo mia»
© REUTERS

Il Matador pensa alla sua ex squadra nella notte dell’estasi parigina dopo il 4-0 al Barcellona: «Spero che la squadra di Sarri regali una grande gioia ai tifosi». Il tecnico blaugrana scuro in volto: «E’ stata una debacle, chiedo scusa a tutti»

Sullo stesso argomento

ROMA – «Il Napoli ha nel suo DNA il fatto di giocare con il cuore, come abbiamo fatto noi del Psg contro il Barcellona. E’ importante giocare con la qualità ma conta di più quello che hai dentro. Spero che al Napoli vada bene, desidero il meglio per loro. Mando un grosso abbraccio ai napoletani e dico a loro di godersi questa partita perché si meritano di giocare un match di grandissimo livello come sarà quello con il Real Madrid». Parola del Matador Edinson Cavani che ai microfoni di Premium Sport ha dedicato un pensiero alla sua ex squadra, impegnata al Bernabeu nel complicato match d’andata degli ottavi di finale di Champions contro il Real. Il Psg del bomber uruguaiano ha invece schiantato il Barcellona, umiliato con un clamoroso 4-0 (leggi qui la cronaca).

FOTO: CAVANI, UN COMPLEANNO PERFETTO

LUIS ENRIQUE: «SERATA NEFASTA, COLPA MIA» – «Mi prendo tutta la responsabilità, è stata una notte nefasta». Luis Enrique, scuro in volto, commenta così ai microfoni di TV3 la clamorosa debacle del Barcellona in casa del Paris Saint Germain nell’andata degli ottavi di Champions League. «Il risultato riflette quanto successo in campo e la colpa è soltanto mia – sottolinea l’ex tecnico della Roma –. I giocatori sono gli stessi di sempre».

FOTO, IL WEB PRENDE IN GIRO IBRA

STAMPA SPAGNOLA: «UMILIATI» – Intanto la stampa spagnola è impietosa nei confronti dei campioni di Spagna: “Marca” parla di “catastrofe” e identifica lo 0-4 del Parco dei Principi come «la peggior debacle del Barcellona nel 21esimo secolo». Per “AS” si e’ trattata di «una umiliazione senza sopravvissuti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *