Barcellona e Messi umiliati, tutti i numeri di una notte da incubo

Liga
Barcellona e Messi umiliati, tutti i numeri di una notte da incubo
© EPA

La squadra di Luis Enrique crolla in Champions League: ecco perché

ROMA – Un Messi così spento e inutile non lo si vedeva da tempo immemore. L’immagine di Leo sconsolato al triplice fischio della debacle del Barcellona allo stadio dei Principi ha suscitato scalpore in Spagna e non solo. Il 4-0 contro il Psg rappresenta la più pesante sconfitta del club blaugrana nei suoi 118 anni di storia: solo in un’altra occasione infatti la squadra subì lo stesso passivo. Messi nel match contro il Psg non ha mai tirato in porta ma soprattutto non è riuscito a giocare nemmeno un pallone nell’area parigina. E non è finita qui: pensate che lo stesso Leo è riuscito ad effettuare solo 28 passaggi, due in meno del portiere Ter Stegen. Numeri incredibili per la stella argentina che ieri, assieme a tutti i suoi compagni, ha svolto un ruolo di semplice spettatore.

CLAMOROSO BARCELLONA: PERDE 4-0 CONTRO IL PSG!

A prendersi tutte le responsabilità è stato il tecnico del Barcellona Luis Enrique che in sala stampa ha affermato sconsolato: «E’ tutta colpa mia». Demeriti a parte, resta il clamoroso risultato finale, un passivo che le agenzie di scommesse avevano quotato 100/1. Una bella vincita per i pochi temerari che avevano deciso di puntare così forte sul poker del Psg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *